Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Concorsi Pubblici”

Assunzioni in vista per Ferrovie dello Stato. 1000 unità a breve

Le Ferrovie dello Stato italiano hanno previsto un investimento di circa 200 milioni di euro, l'intento è migliorare e rendere più competitivo il settore dei treni preposti al trasporto regionale e quelli ad alta velocità. In quest'ottica di ampliamento e implementazione sono previste nuove assunzioni.

La società delle Ferrovie dello Stato ha intenzione di creare un nuovo impianto di manutenzione dei treni che darà posti di lavoro a circa 1.000 persone nella città di Torino.


Quali sono i requisiti richiesti dalle Ferrovie dello Stato per le offerte di lavoro del 2014?


Occorrono competenze specifiche per individuare il personale adatto alla realizzazione dei progetti, che comprendono dall'impianto di manutenzione dei treni a cui si affiancherà un'officina di manutenzione treni, un capannone, dove effettuare la messa a punto e la pulizia dei veicoli.

Serve personale per la demolizione di fabbricati, per realizzare opere ex novo e per interventi di ricostruzione e riqualificazione delle strutture già esistenti, tutto questo tenendo conto delle rinnovate tecnologie nell'ambito dei trasporti ad alta velocità.

Come partecipare alle selezioni?

Questo maxi progetto coinvolgerà numerosi operai, muratori e altri addetti specializzati. Trenitalia non ha ancora reso note le figure professionali che intenderà assumere, ma nelle prossime settimane si saprà qualcosa di più. Nel frattempo, sul sito internet FSitaliane potete consultare le offerte di lavoro disponibili attualmente.


1383 postini. Poste italiane assume in tutta Italia anche solo diplomati

Poste Italiane assume. E lo fa in tutta Italia compresa la Campania. L’azienda che si avvia alla privatizzazione ha reso noto ai sindacati postali il fabbisogno di personale flessibile per i prossimi mesi di febbraio 2014 e marzo 2014. Una scelta dovuta anche alle continue lamentele delle associazioni di categoria per

la carenza di personale.

In totale servono 1383 postini che saranno assunti con clausola elastica e contratti di lavoro a tempo determinato. Terminato questo contingente (2 Febbraio – 31 marzo) Poste italiane definirà le necessità di risorse umane per il periodo successivo della prossima primavera estate 2014, salvo variazioni rispetto alle procedure attualmente in vigore.

 Il piano di inserimenti coinvolgerà postini/portalettere distribuiti sul territorio nazionale. Inserimenti che riguardano le diverse Aree Logistiche Territoriali:

- Nord Ovest, Lombardia, Nord Est;

- Centro 1 (Firenze, Toscana, Umbria);

- Centro (Roma e Lazio);

- Sud (Napoli e Campania);

- Sud1 (Bari, Puglia, Molise, Basilicata);

- Sud 2 (Palermo e Sicilia);

- Sardegna e Calabria.

Lo stipendio per i portalettere è di circa 1.190 Euro al mese. L’azienda, in base alle necessità, seleziona candidati dal database online, con particolare attenzione per i giovani diplomati. I candidati devono essere in possesso di patente di guida per poter utilizzare i motorini in dotazione.

Le selezioni. E’ prevista infatti una prova di guida e un corso di sicurezza. Dopo le firme contrattuali e le procedure burocratiche i candidati iniziano a lavorare e vengono affiancati per un breve periodo di formazione. E’ generalmente previsto un buono pasto giornaliero, tredicesima e quattordicesima calcolate in base al periodo lavorativo. L’unico modo per candidarsi alle selezioni è registrarsi e caricare il proprio curriculum vitae sulla piattaforma di Recruiting e carriere di Poste Italiane Lavora con noi. Chi ha già inserito il proprio cv può aggiornarlo. Il Gruppo ha creato una nuova sezione web dedicata alle posizioni aperte dove vengono pubblicate periodicamente le offerte di lavoro attive per la sede centrale e tutte le funzioni aziendali.

Mission News Theme by Compete Themes.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi